Idee per guarnire i piatti da usare nelle migliori occasioni

Non avete idea su come guarnire piatti per fare bella figura con gli ospiti e gli amici e volete delle idee speciali per sfoggiarle nelle migliore occasioni? Perchè si sa, è la prima impressione quella che conta… Oggi vi proponiamo delle idee per guarnire i vostri piatti. Iniziamo con varie idee per guarnire un’ antipasto, nello specifico un piatto di salumi. Devi avere: affettati vari, tagliere o piatto e uno stecchino (se volete). E’ importante che sia tutto ben pulito, altrimenti si rischia di mischiare i vari sapori dei vari salumi con un pessimo risultato.

Una prima idea può essere quella di mettere sul tagliere (o piatto) uno stecchino i vari pezzi, non affettati, come il salame, il prosciutto e anche qualche mozzarellina e pomodorino per essere più vari; oppure disporre le fettine già tagliate a ventaglio. Un’ altra idea è per esempio, per servire il prosciutto cotto, possiamo prenderne una fetta e arrotolarla con all’interno l’insalata russa e disporre tutto nel bordi; il salame tipo cacciatorino è bello presentarlo fetta dopo fetta fino a formare una sorta di vortice; la coppa o il salame a fette, si possono piegare a metà, dopo di che arrotolarle come un fiorellino; la mortadella e tutti gli affettati più grandi si possono arrotolare come degli involtini oppure arrotolare su un grissino guarnendo il vostro piatto con dell’olive nere.

Guarnire un antipasto

Passiamo a come guarnire piatti da portata. Per i vostri piatti potete usare del prezzemolo, carote, pomodori e pancetta. Dovete avere: stacchini da cucina, ortaggi vari (come cetrioli, pomodori, ecc..), pancetta, prezzemolo o crescione.

Bouquet di prezzemolo

Iniziamo con il prezzemolo: lavarlo bene e metterlo ad asciugare (in alternativa puoi utilizzare del crescione), uniscilo con più steli per formare un consistente mazzetto, taglia una strisciolina di peperone e legalo, otterrai così un bouquet di prezzemolo da posizionare ad un lato del piatto da portata. 

rosa di pomodoro

Passiamo poi con il pomodoro: ne serve uno grande, tagliane la buccia formando una spirale continua all’incirca di 2 centimetri di larghezza, arrotola poi la striscia su se stessa e punta la base con uno stecchino; in questo modo otterrai una rosa di pomodoro.

carote per guarnire un piatto da portata

Usiamo anche delle carote che vanno lavate e ripulite per bene, tagliate a nastri sottili con un coltello affilato (o con un pelapatate) e arrotolate ognuno di questi nastri fermandolo con uno stecchino; immergere poi ogni ricciolo di carota in acqua gelata, e mantenerlo a bagno per qualche minuto; scola infine i tuoi riccioli e rimuovi gli stecchini di sostegno, sistemali nei piatti da portata e avrai un tocco creatività in più.

Zucchine a ventaglio

Usiamo anche le zucchine e i cetrioli per creare un ventaglio: lavare ed asciugare le verdure praticando su di esse una serie di tagli, paralleli e ravvicinati, dalla cima dell’ortaggio fino a mezzo centimetro dalla base poi aprire le fette create a ventaglio e posizionare il tutto sul bordo del piatto.

Annunci

Idee per guarnire i dolci con la frutta

Oggi vi daremo tre idee varie e appetitose per guarnire i vostri dolci con la frutta.

Panna cotta con coulis di lamponi

piatto panna cotta con coulis di lamponiLa panna cotta con coulis di lamponi è un dolce con la frutta  preparato seguendo la tradizionale ricetta della panna cotta, alla quale viene accostata una densa coulis (salsa) di lamponi, che con il suo sapore acidulo ben si accoppia con la delicata dolcezza della panna. La panna cotta è un tipo di budino italiano, ottenuto unendo panna, latte e zucchero, miscelandoli con colla di pesce (cioè la gelatina) e lasciando raffreddare il tutto.

Ingredienti per quattro persone:

  • 500 ml di panna fresca
  • 160 gr di zucchero a velo
  • 3 fogli di colla di pesce (6 gr)
  • 200 gr di lampone
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 50 gr di lampone
  • spatola

PROCEDIMENTO

 Preparate la panna cotta come vi abbiamo detto; dopo, quando l’impasto per la panna cotdolce di panna cotta con i lamponita è pronto, lasciatela raffreddare a temperatura ambiente e poi ponetela in frigorifero per 4-5 ore. Un quarto d’ora prima di servire la panna cotta mettete in un mixer i lamponi, lo zucchero al velo e frullate per qualche istante; passate il composto ottenuto al setaccio e ricavate, aiutandovi con una spatola, una salsa densa e liscia, che userete per accompagnare la panna cotta guarnendola con coulis di lamponi con qualche lampone intero e servendola su un piatto da portata.

TRIS DI PANNA COTTA CON FRAGOLE, MIRTILLI E MANGO

Se la panna cotta guarnita con cuolis di lamponi non vi piace, vi diamo una ricetta variante: un tris di panna cotta guarnito con frutta di stagione con fragole, mirtilli e mango che è una ricetta estiva molto colorata e golosa alternando uno strato di panna cotta ad uno di salsa di frutta. Occorrente per 6 persone:

  • 500 ml di panna fresca
  • 200 gr di zucchero (per la panna)
  • 6 gr di colla di pesce (per la panna) e altri 9 gr (per le salse di frutta)
  • 2 bacche di vaniglia
  • 250 gr di fragole
  • 100 gr di mirtilli
  • 1 mango maturo
  • 6 cucchiai di zucchero
  • il succo di un limone

PREPARAZIONE

Per fare il dolce per prima cosa dovete mettere a mollo i 9 gr di colla di pesce (detta anche gelatina) in acqua fredda per 10-15 minuti, dopodiché tirateli fuori e strizzateli. Mettete in un pentolino 100 ml di panna e scaldatela a fuoco basso, senza farla bollire; immergete nella panna la colla di pesce e mescolate fino a quando si scioglie. A questo punto, versate la restante panna, lo zucchero e la vanillina in un altro pentolino e portate a bollire, poi togliete il tutto dal fuoco e versateci dentro i 100 ml di panna con la colla di pesce precedentemente scaldati, mescolando per amalgamare bene gli ingredienti e lasciate intiepidire. Lavate ed asciugate bene la frutta, togliete i piccioli alle fragole e recuperate la polpa del mango. In acqua fredda per 15 minuti, mettete tre ciotole contenenti 3 gr di colla di pesce.

preparazione della panna

Per la salsa di fragole, mettete le fragole in un frullatore con due cucchiai di zucchero e uno di succo di limone; frullate e aggiungete i 3 gr di colla di pesce bene strizzata. Frullate ancora per qualche istante e poi ponete la salsa in frigorifero. Sia per la salsa di mirtilli che per la salsa di mango, il procedimento è lo stesso. Alla fine prendete 6 bicchieri e versate sul fondo 1 dito di panna cotta, poi metteteli in freezer per circa 15-20 minuti. Trascorso questo tempo, tirateli fuori e versate il secondo strato di salsa di frutta: due bicchierini guarniti con quella di fragole, due guarniti con quella di mirtilli e due guarniti con quella di mango. Metteteli un’altra volta in freezer per lo stesso tempo, trascorso il quale, verserete il terzo ed ultimo strato di panna cotta e potrete riporre in frigorifero tutti i bicchierini per almeno 5-6 ore coperti con dell’alluminio o pellicola.

panna cotta guarnita con fragole      panna cotta guarnita con i mirtilli      bicchieri guarniti con mango
Coppette guarnite con frutta fresca

Se non avete nè tanta voglia e nè tempo di cucinare e volete mangiare in poco tempo, vi indichiamo delle gustose coppette guarnite con frutta fresca facili da realizzare.

coppette di frutta200 gr di fragole, 150 gr di ananas, 40 gr di zucchero semolato, 200 gr di kiwi, il succo di un limone, 150 gr di polpa di banane, qualche foglia di menta, coppette Pulite e tagliate l’ananas e il kiwi a cubetti; sbucciate e togliete il picciolo verde e tagliate a metà le fragole e per ultima cosa tagliate le banane a rondelle; fatto questo, mettete tutta la frutta nella ciotola e mescolate. Aggiungete il succo di limone e lo zucchero e mescolate nuovamente. Lasciare riposare un’ora nel frigo e servite le coppette di frutta guarnendo con qualche foglia di menta.

Guarnire un secondo piatto con carne

 secondo piatto di alette di pollo

Per gli amanti dei secondi piatti con la carne spiegheremo come fare le ali di pollo fritte che si guarniscono perfettamente con un’insalata leggera. Ecco cosa occorre per 12 persone: 12 ali di pollo, 2 uova, olio di semi quanto basta, 4 cucchiai di farina, sale quanto basta, 2 cucchiai di timo essiccato, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, pepe quanto basta, 2 cucchiaini di paprika dolce, una terrina, insalata

PREPARAZIONE

Iniziamo per questo piatto dalle uova che serviranno per la panatura: mettetele le ali in una terrina, salate, pepate leggermente, quindi sbattete le uova con una forchetta per alcuni secondi. Quando la preparazione sarà omogenea, mettetele da parte. Passate a preparare le ali di pollo: eliminate le penne più grandi dalle ali con una pinzetta o con l’aiuto delle mani; quindi tagliate via la carnosità all’estremità dell’ala ed eliminate la restante peluria fiammeggiandola sul fuoco del fornello; poi sciacquate bene le ali di pollo sotto l’acqua corrente. Asciugate le ali di pollo tamponandole con carta da cucina; quindi procedete alla panatura: in una terrina versate la farina setacciata, aggiungete il sale, il pepe, il timo, il prezzemolo tritato e la paprika dolce, mescolate per amalgamare gli ingredienti. Quindi infarinate le ali di pollo da entrambi le parti, poi passatela nelle uova precedentemente sbattute e tenete ciascuna ala di pollo a mollo per 2 minuti perchè assorba l’uovo. Quindi ripassate le ali con carne di pollo ancora una volta nella farina per realizzare la doppia panatura e procedete in questo modo con tutte.

panatura delle ali

Intanto mettete a scaldare abbastanza olio di semi in una pentola capiente. ali di pollo guarnite con insalataSbriciolate un po’ di farina nella pentola prima di versare le ali di pollo: se sfrigola allora l’olio è sufficientemente caldo per la frittura. Quindi immergete una o più ali di pollo alla volta, per non raffreddare troppo la temperatura dell’olio. Fatele friggere per circa 10 minuti, girandole almeno due o tre volte; saranno cotte se pungendole con i rebbi di una forchetta non uscirà nessun liquido. Ogni tanto è meglio cambiare olio, filtratelo tra una frittura e l’altra, rabboccando con dell’olio nuovo e portatelo di nuovo in temperatura. Scolate le ali di pollo con una schiumarola e trasferitele su un foglio di carta assorbente. Servite le ali con carne di pollo croccanti e ancora calde guarnite con un’insalata.

Il piacere del guarnire

Per gli appassionati dei secondi piatti, vi proponiamo dei gustosi e leggeri spiedini di pesce guarniti con verdure.

-pesce spada 300 gr.
-salmone 300 gr.spiedini di pesce con verdure
-seppioline 200 gr.
-8 gamberi
-1 peperone rosso e 1 giallo
-2 zucchine
-3 cucchiai d’olio
-1/2 bicchiere di vino bianco
-sale q.b.
-pepe q.b.
-1 rametto di alloro
-5 rametti di timo
-1 ciuffo di aneto
-1 rametto di rosmarino
-qualche foglia di salvia

PREPARAZIONE

Cominciate tagliando sia il pesce spada che il salmone a cubotti, poi lavate e tagliate i peperoni, lavate e fate a rondelle le zucchine. Prendete degli spiedini di legno e guarnite prima una fetta di zucchina, un cubo di pesce spada, un quadrato di peperone rosso, un cubo di salmone, una fetta di zucchina, un gambero, un quadrato di peperone giallo, una seppiolina, un quadrato di peperone rosso, un cubo di pesce spada, una fetta di zucchina. Procedete così fino a formare 8 spiedini con questi ingredienti. Mettete in una padella capiente l’olio di oliva, poi aggiungete le erbe aromatiche tritate, lasciate insaporire per un minuto e poi aggiungete gli spiedini e fateli rosolare 5 minuti ogni lato sfumandoli con il vino bianco salandoli e pepandoli e poi coprite con un coperchio. Lasciate cuocere a fuoco dolce per almeno 10-15 minuti. Servite gli spiedini di pesce guarniti con verdure.

spiedini di pesce con le verdure

Come guarnire un primo piatto

piatto di orecchiette con le cime di rapa

L’Italia è un paese che vanta in tutto il mondo della sua tradizione culinaria. Ci sono tanti piatti molto famosi e uno dei più conosciuti sono le orecchiette alle cime di rapa, primo piatto gustoso da mangiare tipico pugliese della provincia di Bari. Le origini non sono da ricercarsi in Puglia, ma probabilmente nella zona provenzale francese, dove fin dal lontano Medioevo si produceva una pasta simile utilizzando il grano duro del sud della Francia; in seguito sarebbero state diffuse in tutta la Puglia.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 grammi di orecchiette fresche
  • un chilo e mezzo di cime di rapa
  • due spicchi d’aglio
  • quattro filetti di acciuga
  • un peperoncino
  • olio extra-vergine d’oliva
  • sale
  • formaggio grattugiato (facoltativo)

PREPARAZIONE

Per prima cosa pulite le cime di rapa, eliminando i gambi più duri e le foglie esterne più grosse e lavatele bene in acqua fredda. Mettete una pentola con abbondante acqua, e quando bollirà,salate e buttateci le cime di rapa. Dopo cinque minuti, aggiungete a questo primo piatto, le orecchiette e fatele cuocere insieme alle cime di rapa. Mentre la pasta sta cuocendo, in una padella abbastanza grande, fate inbiondire l’aglio assieme ai filetti di acciughe e il peperoncino. Quando la pasta insieme alla cime, saranno pronte, scolatele bene e mettetele nella padella con il soffritto.

pentola con le cime di rapa a bollirepadella con orecchiette,cime e filetti d'acciuga

A questo punto, fate saltare le vostre orecchiette con le cime di rapa per un paio di minuti; dopodichè potete servire questo primo piatto a tavola mettendo, se desiderate, una spolverata di formaggio grattugiato sulle orecchiette guarnite alle cime di rapa. Buon appetito!

piatto di orecchiette alle cime di rapa

Un’idea per fare un antipasto

stella natalizia con sfoglia di prosciutto cotto

Vi diamo un’idea per fare un’antipasto davvero originale e sfizioso e il loro “scopo” è quello di stuzzicare l’appetito in attesa delle portate principali. Oggi imparerete a creare quest’antipasto o finger food(cioè mangiare il cibo con le mani):le stelline di sfoglia natalizie con prosciutto cotto,ma potete sempre scegliere se farle con un ripieno dolce o salato;cambierà solo la farcitura,il procedimento rimarrà uguale.

  • un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • prosciutto cotto
  • un tuorlo (facoltativo)
  • latte(facoltativo)
  • pomodorini pachino(facoltativo)

PROCEDIMENTO

Per fare questo antipasto,preparate il piano da lavoro per la sfoglia,appena stelline natalizie con prosciutto cottotolta dal frigorifero che non sia troppo morbida; dopodichè tagliate con un coltello la pasta sfoglia a piccoli quadratini. Ora incidete lungo le diagonali dei quadratini,senza arrivare al centro,partendo da ogni angolo,quindi potrete guarnire su ognuno un pezzetto di prosciutto crudo.Verranno formate delle stelline piegando verso il centro un angolo sì e un angolo no.

L’antipasti sono pronti per essere infornati,però se volete,potete spennellarli con un tuorlo sbattuto con un po’ di latte,per favorirne la doratura.Metteteli nel forno per 15 minuti a 180°,affinchè la pasta non risulti vivace e ben cotta.Quando sono stata sfornate,lasciatele raffreddare un po’ e servitele;se volete, le stelline natalizie guarnite con prosciutto cotto potete guarnirle anche con dei pomodorini pachino per un tocco natalizio.

stelline al prosciutto cotto con pomodori pachino

L’arte che incontra il gusto

Negli ultimi anni, l’arte della cucina, ha riscontrato sempre più interesse tra le persone comuni. Per realizzare un piatto non contano solo l’aroma o il sapore, ma il suo aspetto estetico, di presentazione. I master chef spiegano che si mangia prima con gli occhi poi si passa all’olfatto e per ultimo al gusto.
Vediamo, quindi come presentare un antipasto in modo creativo. Una cosa importante per guarnire  è quella di scegliere tutti i prodotti freschi e di cercare un equilibrio sia estetico che di gusto tra tutti i vari ingredienti: perché il bello è che in cucina, gli ornamenti sono tutti commestibili.

Materiale:

  • Erbe aromatiche
  • bacche colorate
  • Glassa di aceto balsamico
  • Coppette
  • Piatti piani

Se desiderate guarnire come antipasto un classico tagliere di affettati misti, disponeteli tutti arrotolati su se stessi in modo elegante ed armonioso e per guarnire al meglio il vostro piatto aggiungete dei pomodorini Pachino ai bordi del piatto oppure potrete scegliere di aggiungere qualche erbetta aromatica per dare più colore al vostro piatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

antipasto guarnito con il radicchioSe invece desiderate presentare il vostro antipasto non nella maniera classica ma in modo alternativo potrete posizionare sul piatto di portata una grossa foglia di radicchio, oppure più foglie, e riempitela al suo interno con dei gamberetti al naturale . Per completare il tutto potrete disporre bacche colorate, affettati e sottaceti e come ultima guarnizione potrete caramellare con la glassa di aceto balsamico.

 

Una ricetta per l’antipasto del pranzo di Natale

Filetto di salmone guarnire antipastofiletto di salmone affumicato 300gr
Rucola 100gr
Stracchino 250gr
Erba cipollina quanto basta

Preparazione
Tagliare a striscioline di 4 cm il salmone, adagiare al centro la rucola sminuzzata, un cucchiaino di stracchino, arrotolate il salmone stando bene attenti a non far fuoriuscire il ripieno, sistemare in un piatto da portata e guarnire con erba cipollina.